Casa dei Venti- un centro senza centro-

dal sito di Laboratorio 53

Luogo di incontro, scambio, conoscenza e condivisione, creatività e solidarietà, in cui si riceve e si dà. Quando la propria casa è lontana, il sentimento di familiarità è una continua ricerca: ricerca di libertà e protezione nello stesso tempo. Avvertiamo il bisogno di vento, di qualcosa che arriva e va, che ti attraversa e ti cambia, di lasciarsi travolgere o accarezzare. I venti sono le persone che attraversano la casa, che entrano dalla finestra o dalla porta, che stanno per un po’ di tempo mescolandosi con gli altri e poi volano verso altri confini, terre, orizzonti.

Continua a leggere

Annunci

Frontex e regime confinario europeo: genealogia e trasformazioni attuali

Intervista a Giuseppe Campesi, autore de “La polizia della frontiera. Frontex e la produzione dello spazio europeo”.

Continua a leggere

Da Lesbo a Roma per costruire Ponti di accoglienza

Free legal AidPubblichiamo un articolo di “Un ponte per” ( link ) riguardo la collaborazione dell’Ong con lo sportello di assistenza legale di Esc Infomigrante

Era l’inizio del 2015 quando, insieme ai nostri Comitati Locali, decidevamo di aprire un nuovo fronte di lavoro dedicato ai migranti, unendo l’impegno nei territori di conflitto in cui operiamo a quello per la costruzione di pace e accoglienza in quelli in cui viviamo.

Era nata così l’idea di sostenere i nostri Comitati attraverso il finanziamento di 5 micro-progetti, tutti dedicati ai migranti, all’accoglienza, alla conoscenza reciproca.  

E’ quindi in quest’ottica che si è rinforzata anche la collaborazione con lo sportello “Infomigrante”, da anni operativo ad ESC, a Roma, oggi a rischio di chiusura per lo sgombero che pende su questo spazio sociale.

Continua a leggere

Open Borders Caravan: rompere i confini per costruire l’Europa solidale di Resistenze Meticce

IMG_7416Riflessioni di RM al ritorno dalla carovana ai confini dell’Unione Europea. Qui la cronaca multimediale.
La carovana ha attraversato alcuni degli snodi principali della rotta balcanica dei migranti, constatando da vicino come l’attuale flusso, proveniente principalmente dalla Siria, ha fatto saltare alcuni dispositivi della governance europea delle migrazioni.

per guardare le foto della Carovana clicca qui

Sebbene la situazione sia in costante evoluzione e può cambiare rapidamente, la rotta verso i paesi del Nord Europa e, soprattutto, verso la Germania, al momento non conosce blocchi, ma soltanto deviazioni e rallentamenti. La Slovenia, che sabato scorso era stata costretta da una mobilitazione dei rifugiati a permettere il transito attraverso il suo territorio, non è attualmente lambita dal flusso (per evitarlo ha interrotto i collegamenti ferroviari con la Croazia e chiuso alcuni punti di frontiera).

Continua a leggere

Dalla parte di chi fugge da guerre e povertà, contro ogni frontiera di Resistenze Meticce

1Dal 25 al 27 settembre è stata chiamata una Carovana transnazionale per l’apertura delle frontiere europee, che da Lubiana si muoverà verso il confine sloveno-croato. Resistenze Meticce parteciperà a questa mobilitazione partendo da Roma.

In questi mesi, decine di migliaia di persone che fuggono da guerre e povertà hanno raggiunto, o stanno provando a raggiungere, il territorio europeo. Mentre diversi governi hanno reagito alzando muri e filo spinato, inasprendo le leggi sull’immigrazione e sul controllo della popolazione interna, gridando a un’invasione che non c’è (i nuovi arrivati non superano neppure lo 0,1% della popolazione europea), causando migliaia di morti, in tantissimi luoghi si moltiplicano invece le iniziative di solidarietà. Da Ventimiglia a Calais, dalle isole greche a Opatovac, da Edirne a Rözske, da Tovarnik al Brennero, migranti e solidali insieme stanno mettendo in crisi la governance europea dell’immigrazione, facendo saltare il regolamento di Dublino e gli accordi di Schengen. Nonostante nessuna frontiera riesca a fermare il bisogno di fuga e la voglia di pace e libertà di queste persone, si continuano a diffondere segnali di preoccupanti chiusure identitarie e razziste e si ricostruiscono vecchi e nuovi confini.

Continua a leggere

L’ACCOGLIENZA TRA MAFIA CAPITALE E RAZZISMO

di Antonio Sanguinetti – Esc Infomigrante

pubblicato su dinamopress.it

(leggi anche http://www.dinamopress.it/news/nomi-diversi-stessa-mafia-capitale#!DSCN8922)

Infuria lo scontro tra Maroni e Renzi, e la Lega Nord continua la sua partita sulla pelle dei migranti. Ma dall’inchiesta Mafia Capitale emerge il fallimento completo del sistema di accoglienza. Voluto proprio da Maroni al tempo dell’emergenza Nord Africa.

Continua a leggere

PONTE MAMMOLO, E’ EMERGENZA. A CENTINAIA COSTRETTI IN STRADA DA ROMA CAPITALE

di Resistenze Meticce

Ponte Mammolo
Dopo lo sgombero di ieri, in via delle Messi d’Oro la situazione è gravissima. Centinaia di persone costrette a dormire per strada, l’UNHCR attacca il comune mentre l’assessore Danese si rifugia dietro un comunicato stampa.

more info e foto: dinamopress

Continua a leggere

SCAVARE ANCHE DOPO AVER TOCCATO IL FONDO

di Giansandro Merli

foto
“Chi ha qualcosa da dire si faccia avanti e taccia!”. In questi giorni, non riesco a togliermi dalla testa le parole scritte da Karl Kraus dopo la prima guerra mondiale, disperato del fatto che la gente continuasse a parlare dopo tutto quell’orrore, lo scrittore invitava a “riprendere fiato, cercare le parole giuste, riflettere prima di esprimersi”.

Continua a leggere