Infomigrante

Viviamo in una società complessa, in cui le migrazioni hanno assunto un ruolo centrale. Viviamo in un paese in cui i migranti costituiscono una percentuale sempre maggiore della forza lavoro e allo stesso tempo sono bersaglio delle politiche razziste istituzionali, ratificate in ultima istanza dall’approvazione del Pacchetto Sicurezza.
Crediamo che sia necessario riaprire una battaglia complessiva per i diritti di circolazione  di cittadinanza. Così come crediamo necessario impegnarsi in una battaglia che parli di libertà e di antirazzismo, nel momento in cui, quotidianamente assistiamo a una discriminazione istituzionale e culturale che mette in pericolo migliaia di vite e che non rispetta i diritti fondamentali assicurati dalla costituzione e dalle direttive europee, in tema, ad esempio di  accoglienza e di diritto d’asilo.
Per questo abbiamo deciso di organizzare uno sportello di autotutela legale che si terrà tutti i martedì dalle 18 alle 21. E’ uno sportello  gratuito ed aperto a tutti, in cui non è necessario esser in possesso di documenti e tramite il quale ci si potrà accordare con degli avvocati per la risoluzione di problemi specifici, quali le pratiche di richiesta del permesso di soggiorno, i ricorsi per i decreti di espulsione e i problemi legati in generale alle vertenze sul lavoro.
Assieme allo sportello è attiva una scuola di italiano per stranieri che si terrà tutti i giovedì dalle 18 alle 20 e tutti le domeniche dalle 11 alle 13. Ugualmente non sono necessari documenti per partecipare alle lezioni, e attraverso un breve colloquio gli studenti verranno assegnati al livello adeguato.

www.escatelier.net

20/06/2014 NASCE “Resistenze Meticce”

Resistenze Meticce è un progetto che ha l’ambizione di coniugare conflitto e mutualismo sul terreno dei diritti dei migranti.

Migranti che arrivano, se il mare non li uccide, e hanno diritto ad un’accoglienza degna; migranti “che passano” in Italia e guardano all’Europa, sognando e provando a raggiungere altri Paesi; italiani che rimangono migranti perché le leggi negano loro la cittadinanza[..] ; lavoratori che siccome sono migranti vengono sfruttati di più; migranti che restano, almeno per un po’, e hanno diritto a vivere degnamente, così come noi, precari, studenti, disoccupati del terzo millennio che lottiamo ogni giorno per un presente e un futuro diversi, migliori.

La nostra sfida è quella di tenere assieme l’istinto a ribellarsi a condizioni e prospettive di vita ingiuste, spesso indegne, e la capacità di costruire quotidianamente esperienze mutualistiche fatte di servizi gratuiti, solidali e aperti a tutti: scuole di italiano, sportelli di tutela legale, sportelli di difesa dei diritti dei lavoratori e delle lavoratrici, punti informativi per il diritto alla salute, momenti di formazione e di socialità. Siamo luoghi e soggetti diversi disseminati nella metropoli romana, non vogliamo chiamarci “rete” per non rischiare di rimanerci impigliati. Proveremo ad essere dove vedremo desiderio di rivolta e bisogno di libertà, dove sentiremo rivendicazioni di diritti e voglia di dignità. Insieme, migranti e non. Insieme, meticci.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...